fbpx

Nessun prodotto nel carrello

  • BARBER POLE SFERA BARBIERE BARBERIA BARBERSHOP
  • barberpole barber pole shop luce da esterno barbiere barberia vintage
In offerta!

BARBER POLE LUMINOSO CON ROTAZIONE SFERA LUMINOSA BARBIERE BARBERIA BARBER SHOP da 85 o 170 cm

0 reviews
0 out of 5

From: 115,00

  iva compresa
Svuota

BARBER POLE LUMINOSO CON ROTAZIONE SFERA LUMINOSA BARBIERE BARBERIA BARBER SHOP MELCAP


Barber Pole con sfera luminosa.
Dotato di luce interna e meccanismo di rotazione.

 

CARATTERISTICHE TECNICHE del modello da 85 cm

Insegna luminosa per interni | Luce LED | Meccanismo di rotazione |
Potenza 17 W | Voltaggio: 220-240 V 50/60 Hz

CARATTERISTICHE TECNICHE del modello da 170 cm

Insegna luminosa per interni |
Meccanismo di rotazione |
Potenza 29 W | Voltaggio: 220-240 V 50/60 Hz

 

UN PO’ DI STORIA: Il palo da barbiere è un’insegna antichissima, che distingue questa attività sin dal Medioevo. Nell’antica Roma, farsi radere la barba era un implicito dovere di ogni adulto che non volesse sfigurare in società. Di conseguenza i tensor erano i professionisti più pagati fra tutti. Nel medioevo, però , i barbieri assunsero anche un’altra funzione. Fra il 1123, anno del primo Concilio Lateranense, e il 1215, anno del quarto Concilio Lateranense, ai sacerdoti cattolici e diaconi venne proibito di praticare la medicina a discapito della loro funzione ecclesiastica. Nella bottega del barbiere quindi non ci si recava solo per tagliarsi i capelli o regolare la barba: in condizioni igieniche a dir poco aberranti, venivano svolti anche servizi quali l’incisione di ascessi, la ricomposizione delle fratture, l’estrazione di denti marci e la rimozione di pidocchi, pulci e zecche. Tra le principali “cure” praticate dai barbieri, troviamo il Salasso, una pratica che grazie all’uso di Sanguisughe, secondo le credenze dell’epoca, serviva a purificare l’organismo dal sangue impuro. I barbieri per pubblicizzare la propria attività nella bottega esponevano alla finestra dei grandi boccali ripieni del sangue dei clienti, in modo che anche il più distratto dei passanti li notasse. Nel 1307, venne emanata una legge che vietava tale macabra esposizione,così la gilda dei barbieri si organizzò per trovare un simbolo meno cruento che pubblicizzasse i servizi offerti: ecco che comparve il palo a strisce bianche e rosse. Le strisce bianche rappresentano le bende pulite e le rosse quelle sporche di sangue che venivano utilizzate durante il salasso. L’insegna con il palo è rimasta sino ai nostri giorni, e spesso è possibile vederlo anche nella variante a strisce rosse e blu in onore della bandiera statunitense.

[]